Letture: A Trump Romance

trump_romance

Questo volume, “A Trump Romance – Cronaca di un’elezione mai annunciata” è l’ultimo lavoro editoriale di Federico Cartelli, analista di politica italiana ed internazionale, tra i fondatori del Think TankThe Fielder“.

Deriso dai Democratici, ostracizzato dagli stessi Repubblicani che tuttavia non sono stati in grado di compattarsi su un candidato alternativo, bollato come impresentabile, Donald Trump ha fatto saltare il banco della politica mondiale e l’autoreferenzialità dei media. Quali dinamiche socioeconomiche l’hanno portato a un inaspettato trionfo? Definire quella di Donald Trump una vittoria del populismo significa operare una banalizzazione che non tiene in considerazione le numerose variabili e circostanze che hanno prodotto un risultato tanto inatteso. Barack Obama era stato accolto da tutto il mondo con un carico di aspettative e speranze che – oramai concordano tutti –, non è riuscito a onorare nel corso dei due mandati. In questo libro proviamo a scrutare attraverso le nebbie del passato e del futuro per riuscire a capire quello che potrebbe succedere. Un’opera – libera dalle catene del pregiudizio e del politicamente corretto – che passa ai raggi x il fenomeno Trump, un fenomeno che – siamo sicuri – non si ferma in sé, ma contagerà molti aspetti della nostra vita.

Riportiamo un breve stralcio dalla prefazione curata da Francesco Maria del Vigo:

“Come ha fatto l’uomo più sbeffeggiato del mondo a scalare gli Stati Uniti d’America? Com’è possibile vincere le elezioni quando si hanno contro tutti i mezzi d’informazione? Quando i colossi della carta stampata e le grandi emittenti nazionali si schierano, senza mezzi termini e con apprezzabile chiarezza, dalla parte opposta? Quando il gotha degli opinionisti che contano, delle star della musica, del cinema e della letteratura ti descrive come un barbaro incivile, un rozzo incolto che porterà l’apocalisse? Si potrebbe sciogliere questo groviglio di nodi appellandosi al pettine della più classica delle motivazioni: Trump ha vellicato il ventre del popolo statunitense, ha personificato i peggiori istinti della pubblica opinione, ha detto quello che l’elettore medio pensa ma quasi se ne vergogna, senza avere il coraggio di dirlo. Per il timore di cadere nella riprovazione generale. Ha sdoganato, per dirla con Antonio Padellaro, il rutto libero. Trump ha senza dubbio schiacciato il brufolo del politicamente corretto, provocando un’eruzione vulcanica più che cutanea. Ma dietro il suo successo si nasconde molto altro. Ci vorranno anni di studi per capire cos’è realmente accaduto, e gli esperti del settore partoriranno migliaia di tomi per scarnificare il significato di questo ciclone…”

PER ACQUISTARE IL VOLUME PREMI QUI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...