Liberi di scegliere la nostra vita. No allo Stato etico e paternalistico

di Antonluca Cuoco su “IlDenaro.it

students_for_lib

Libertà individuale, proprietà privata, libera iniziativa, mercato. Forse potrà apparire strano, certamente è raro, ma esiste una formidabile associazione di studenti in Europa che hanno come alfa e omega queste parole e idee, con lo scopo non solo di studiarle ma anche di spiegarle e diffonderle. European Students For Liberty è la “gamba” europea di Students For Liberty, una associazione di studenti nata nel 2008 negli Stati Uniti d’America, di ispirazione liberale e libertaria, il cui scopo statutario è creare un forum, gestito da studenti, di sostegno a studenti e organizzazioni studentesche impegnate per la libertà nel mondo.

Tutti gli Students For Liberty hanno come missione quella di migliorare la conoscenza dei loro coetanei – e non – rispetto ai vantaggi della libertà e dell’opportuno impegno nella società civile con l’organizzazione di incontri, realizzazione di siti web, pubblicazioni (es. “Peace, Love, & Liberty”), seminari ed ogni forma di comunicazione e condivisione di idee e progetti anche didattici e di formazione liberale.

Allo scopo di coinvolgere le generazioni più giovani in un confronto che possa avvicinarle agli ideali di una società più libera, anche in Italia è nata la rete di Students For Liberty, creando un movimento unificato di studenti italiani, fuori da ogni schema partitico, sensibili al tema della libertà individuale.

In queste settimane, tutti i ragazzi del network Students For liberty, sono impegnati alla diffusione dei loro studi e riflessioni sulle esternalità negative prodotte dalle eccessive regolamentazioni e dalla demagogia salutista. Il tema è quello noto del proibizionismo ed il proibizionismo si rivela essere un approccio filosofico poco efficace, perché ignora la natura dell’essere umano, concorrendo pesantemente a produrre effetti dannosi, in particolare quando detta le scelte di politica dei governi.

Scriveva il poeta inglese William Blake: “In ogni voce e proibizione avverto le manette forgiate dalla mente.”

Luca Bertoletti in Italia e Yaël Ossowski in tutta Europa, sono due dei rappresentanti di Students For Liberty impegnati a portare avanti battaglie ideali, promuovendo incontri tra giovani e favorendo la diffusione di studi e ricerche utili ad innalzare il livello del dibattito pubblico sui temi delle libertà individuali. 

Perché il proibizionismo non è una filosofia giusta che produce effetti sbagliati?

Il proibizionismo non è mai stata una filosofia giusta: è semplicemente una filosofia sbagliata.
Non è proibendo che si istruiscono le persone ad uno stile di vita sano, ma anzi, storicamente si è dimostrato che il proibizionismo aumenta le persone che fanno uso di ciò che è proibito.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità si accinge ad organizzare a New Delhi, la prossima Cop7, la Conferenza delle Parti. Dopo la campagna contro le carni rosse, adesso l’organizzazione delle Nazioni Unite dedica la sua attenzione al tema del fumo. Quali sono i due principali errori in cui sta incorrendo?

Alcune restrizioni imposte dalle istituzioni, come appunto l’OMS, porteranno a veri e propri paradossi nel mondo produttivo: è il caso del tabacco. Se l’OMS approvasse il documento finale al COP7 che prevede modifiche sensibili nella produzione del tabacco come i limiti minimi di nicotina nella foglia del tabacco, con l’obiettivo dichiarato di ridurre la dipendenza dal prodotto da un punto di vista agronomico tecnicamente irrealizzabile se non tramite l’utilizzo di tabacco OGM, circa i 3/4 delle aziende dovrebbero chiudere per potersi riqualificare. Al di là dei controlli più o meno diffusi sulle tecniche di coltivazione di prodotti OGM, il problema diventa ancora più controverso se si pensa che in molti stati gli OGM sono vietati per legge.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...