Nel lungo periodo saremo tutti morti: la “Geopolitica Keynesiana” nella post – europa

di Leopoldo Papi su “Strade

merkel-erdogan

La ‘geopolitica keynesiana’ non esiste, ma la si potrebbe inaugurare prendendo come ‘case study’ le scelte dell’Unione Europea per far fronte alla crisi dei migranti. Il fondamento sarebbe l’applicazione della battuta dell’economista di Cambridge, “nel lungo periodo saremo tutti morti”, alle relazioni internazionali: in caso di shock esogeni, trovare espedienti per evitare di affrontare i problemi strutturali ‘endogeni’ che la crisi mette a nudo, senza curarsi dei costi futuri.

L’accoglienza dei rifugiati siriani, e più in generale la crisi in Medio Oriente e in nord Africa, impongono scelte politiche europee unitarie, che potrebbero essere prese solo se legittimate politicamente da un elettorato europeo. Poiché non esiste un’Europa politica federale del genere, ed è improbabile che esisterà mai, le istituzioni comunitarie procedono a tentoni, cercando compromessi che si dimostrano invariabilmente fallimentari. Nel frattempo, pressato dall’aggravarsi della situazione, ciascun governo procede di testa sua con iniziative unilaterali, come il ripristino delle frontiere interne a Schengen, o di politica estera, di intelligence e perfino militari, potenzialmente in contrasto tra loro. E’ inevitabile: ogni governo risponde al proprio elettorato e ai sistemi di interessi che lo sostengono, perché questi soggetti sono legittimati a destituirlo, mentre le istituzioni europee no. Ma ciascun intervento unilaterale, per quanto informale e ‘provvisorio’ tende a svuotare di significato i trattati dell’Unione, accelerando un processo di fatto di disgregazione.

VEDI ARTICOLO COMPLETO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...