WikiSpesa: Comune di Roma, indebitamento e disavanzo strutturale annuo

Romacap

Mentre l’attenzione mediatica è rivolta alle dimissioni del Sindaco e alle spese istituzionali contestategli, la situazione finanziaria più generale del Comune sembra destinata a tornare di attualità solo quando si riproporrà la necessità di un intervento governativo analogo al Decreto “Salva Roma” varato nel 2014. La situazione non è infatti cambiata, anzi secondo quanto anticipato dal presidente della Commissione speciale per la riforma e la razionalizzazione della spesa dell’amministrazione di Roma Capitale, gli sprechi annui ammonterebbero a 1 miliardo e 110 milioni, in gran parte dovuti alla gestione immobiliare e delle aziende partecipate.

Se si considera che, secondo quanto stimato da Ernst&Young, Roma Capitale ha un disavanzo strutturale pari a 1,2 miliardi annui, allora le spese in eccesso calcolate dallo studio della commissione, se tagliate, contribuirebbero in modo determinante al risanamento dei conti.

Una stima invece effettuata sulla base della situazione attuale prevede che gli aumenti delle tasse e delle addizionali per far fronte al pagamento degli interessi sul debito dureranno fino 2048

LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...