WikiSpesa, RAI: inefficienze strutturali, perdite, sprechi

rai

Il governo aveva provato una prima volta a inserire il canone Rai nella bolletta elettrica un anno fa, iniziativa rientrata in 24 ore a seguito delle opposizioni giunte da diverse direzioni: dall’Authority per l’energia e il gas al Codacons, da Assoelettrica a Federconsumatori, coinvolgendo anche giuristi e professori di diritto costituzionale. Agganciare il canone al servizio elettrico lo renderebbe del resto un’imposta nascosta all’interno di una tariffa. Escogitare nuove modalità per estendere la base dei contribuenti sembra ancora una volta la soluzione più comoda e immediata per il legislatore per gestire i conti della Rai analogamente a quanto avvenuto con l’aumento dell’equo compenso a sostegno della Siae (http://wikispesa.costodellostato.it/SIAE_(Societ%E2%88%9A%E2%80%A0_Italiana_degli_Autori_ed_Editori). Ma risorse ben più consistenti sarebbero ottenibili dai tagli degli sprechi strutturali di un’azienda pubblica incapace di autofinanziarsi monetizzando un servizio che ha palesemente oltrepassato il perimetro del servizio pubblico di informazione e senza modelli di business sostenibili, se non grazie ai contribuenti.

VEDI ARTICOLO COMPLETO

Fonte: www.wikispesa.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...