Il partito unico delle tangenti mondiali 

  
Questi sono quei grafici che definire fondamentali è poco. Sono da non perdere. Spiegano il fenomeno della corruzione internazionale più di mille articoli. L’istogramma di sinistra indica in quali settori economici sono stati scoperti il maggior numero di casi di corruzione mentre in quello di destra sono indicati i motivi per i quali si pagano tangenti. 

Il 59% di tutti i casi di corruzione internazionale si verifica in quattro settore economici: attività estrattive, costruzioni, trasporti e, inaspettatamente, la tecnologia e l’informazione. L’industria manifatturiera e, soprattutto, la sanità rappresentano ognuno solo l’8% dei casi. 

Ancora più interessanti sono gli istogrammi a destra. In più della metà dei casi, il 57%, si pagano mazzette per ottenere appalti pubblici. Questo significa che nei Paesi dove lo Stato è più presente nell’economia ed è maggiormente regolatore dell’attività economica, in quei Paesi è più probabile che verifichino casi di corruzione internazionale. Al secondo posto, infatti, a grandissima distanza (12%) c’è, come motivo della corruzione, l’ottenimento di autorizzazioni, anch’esse dipendenti da una qualche autorità pubblica. 

I modi più consueti per realizzare la corruzione sono la turbativa d’asta, le false fatture e la consegna di materiale di qualità inferiore a quello concordato.

L’Ocse ha ricavato questi dati analizzando 427 casi di corruzione internazionale avvenuti nei Paesi aderenti all’organizzazione i cui processi giudiziari sono iniziati dopo il 1999, data dell’entrata in vigore della corruzione Ocse anti-corruzione, e che si sono conclusi nel 2013. 

 

I dati si riferiscono al: 1999-2013

Fonte: Ocse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...