Pena di morte, il primato all’Iran

È l’Iran il paese col più alto numero di esecuzioni in rapporto alla popolazione: è quanto emerge dal rapporto sulla pena di morte per il 2014 e i primi sei mesi del 2015 di “Nessuno tocchi Caino”, la storica associazione abolizionista, che ha assegnato a Papa Francesco il premio “abolizionista dell’anno”. Nel 2014 ci sono state almeno 800 esecuzioni, il 16.5% in più rispetto al 2013. Nei primi sei mesi del 2015 sono già state giustiziate 657 persone. A guidare la classifica dei Paesi-Boia, nel 2014, la Cina, l’Iran e l’Arabia Saudita, quest’anno superata dal Pakistan, che ha revocato una moratoria in vigore dal 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...